Categoria: Luoghi dell’abbandono

In Italia alla fine dell’ottocento furono aperti alcuni stabilimenti per la trasformazione della barbabietola da zucchero in zucchero raffinato. Questi edifici di imponenti dimensioni diventarono il centro economico dei pesi dove venivano costruiti, coinvolgendo l’intera economia della zona. Nei campi limitrofi venivano coltivate le barbabietole mentre la fabbrica dava lavoro a molte persone. Questo stabilimento […]

Leggi tutto

Verso la fine dell’800 nacque uno stabilimento in Toscana denominato “Acque della Salute” che presto divenne luogo di eccellenza per la completezza della terapie offerte e per la varietà di mineralizzazione delle acque. Tutto questo portò nel 1904 a ricevere il Gran Premio “medaglia d’oro” all’Esposizione Internazionale di Parigi. Lo stabilimento è stato il primo […]

Leggi tutto

Nel 1934 l’amministrazione provinciale decise di costruire un istituto in un luogo che per la salubrità dell’aria, la ricchezza di boschi e la lontananza dalla città sembrava la sede ideale per la cura della tubercolosi e di tutte le malattie polmonari del tempo. Il terreno venne ceduto gratuitamente da un’importante famiglia che era anche proprietaria […]

Leggi tutto

Nella campagne lontane dal centro abitato si trova una piccola chiesa che è stata edificata nel punto preciso dove, nel XV secolo, la Madonna apparve ad un pastorello. Al fianco della chiesa fu costruito un convento di frati francescani e nel XIX secolo tutto il complesso fu abbandonato. Per un breve periodo il convento fu […]

Leggi tutto
error: Alert:Il contenuto è protetto!!